Mostra “Grandi Opere”

Nell’ambito delle manifestazioni estive dei “Fasti Verulani” Centra per la prima volta espone nel suo paese adottivo le sue tele. “GRANDI OPERE “ è il titolo della sua mostra a Veroli nel frusinate al Vastissimo Chiostro Epocale Sant’Agostino dal 27 agosto 2016 alle ore 18 al 18 settembre 2016 . L’Artista racconta con i suoi dipinti, presentati dall’Ass. alla Cultura dott.ssa Cristina Verro che ha concesso il patrocinio comunale,la storia dell’arte lunga una vita (1960-2016). Era il 1960 quando Centra iniziò a dipingere le fotografie in bianco e nero con il pennello nella sua materna casa a Carpineto Romano ( Roma) , quindi non furono gli inglesi ad essere i primi a dipingere le fotografie in bianco e nero” (vedi fotografie Museo Centra nel frusinate)e con gli stencil da lui creati su carta paglia che veniva usata per incartare la conserva che si comprava ad etti nei negozi di generi alimentari nella spesa, caricava la pompetta dell’insetticida che aveva in casa e con il colore murale spruzzava i bordi delle camere a chi ne faceva richiesta insieme a suo fratello Mario. Questa fu la sua prima pop art personale , soltanto negli anni sessanta /settanta divenne un esponente della pop art italo americana rivalutata in Italia insieme a Mario Schifano, Lichtenstein e altri, non trascurando mai il suo impressionismo astratto che dipingeva sempre sulle lenzuola trafugate a sua madre Maria. Commenta il Critico Vittorio Sgarbi : Centra comunica il senso dell’esistenza remota,presente e futura; numerosi altri critici di grosso calibro come il Prof. Carlo Giulio Argan e tanti altri hanno scritto di lui. Viaggio parallelo con la letteratura italiana (1976-2016) con 64 volumi pubblicati di vario genere (vedi Biblioteche Nazionali) facendo parte in seguito dell’olimpo degli scrittori e poeti d’Italia, premio alla cultura dalla presidenza a Roma nel 1998 per il poderoso volume “Castelli di Ciociaria” e poi “Castelli del sud Lazio Latina e Roma Sud”.

Al Maestro Centra sono stati dedicati centri d’arte, musei e quant’altro. Troppo vasta la sua biografia da raccontare .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *